#IOSTOCONPAOLO: al fianco di Paolo Palumbo per sconfiggere la SLA

Paolo Palumbo ha 20 anni, è uno chef dell’oristanese ed è il più giovane malato di SLA (Sclerosi laterale amiotrofica) in Italia. Paolo è un lottatore, un combattente che ha deciso di sconfiggere la malattia e ha deciso di farlo con il lavoro di squadra. E’ riuscito infatti a mettere insieme i migliori scienziati e i migliori ricercatori del mondo, per farne un pool antiSLA sul modello del pool antimafia che anni fa sconfisse Cosa nostra grazie allo scambio di competenze e informazioni.

Ho avuto l’onore e il privilegio di essere contattato da Paolo, per intervenire in apertura e chiusura della due giorni di lavori tenutasi a Milano nel fine settimana del 25 e 26 novembre, un primo incontro che ha già prodotto risultati rilevanti e uno spot, per sensibilizzare sulla lotta SLA, che che colpisce nel profondo. Ne hanno parlato quotidiani e siti internet, tra cui il Corriere della Sera, La Nuova Sardegna, L’Unione sarda.

La storia di Paolo, il suo coraggio, la sua forza, sono un esempio di impegno, di lotta. Paolo ha scritto un libro di ricette per far ritrovare il piacere dei sapori a chi non può deglutire ed ha lanciato progettodi raccolta fondi per la creazione di un Dreamteam in grado di sconfiggere la SLA che si può seguire sul sito internet www.saporiacolori.it/ e, sui social, attraverso l’hashtag #IOSTOCONPAOLO. Bene, #iostoconpaolo per vincere questa sfida!